donna immersa nella natura

Benessere

Quando parliamo di benessere intendiamo il raggiungimento di un pieno equilibrio fisico, psicologico ed emotivo. In questa sezione vogliamo offrirti piccole pillole per migliorare la qualità della tua vita. Tocca a te scoprirle.

Street Workout: ciao ciao palestra

donna atletica sulle scale

Palestra. Se fatica, sudore e crampi sono le prime parole che vi sono venute in mente non preoccupatevi, siete in buona compagnia.

Probabilmente è l'idea che abbiamo un po’ tutti, no? Massacrarci con macchine, pesi e tapis roulant per quelle due/tre ore per rimetterci in forma o semplicemente mantenerla.

Oltre a ciò in palestra dobbiamo superare delle prove non indifferenti: il disagio da spogliatoio e l'immancabile imbarazzo nel dover allenarsi davanti agli altri come se fossimo in costante competizione. Senza contare che il luogo di certo non aiuta, con i suoi spazi chiusi, luci artificiali e aria condizionata.

E se dicessimo street workout?

Con street workout si intende l'allenamento in città. In poche parole, ci si fa i muscoli sfruttando al meglio tutti gli spazi che quest'ultima ci offre.

Scalinate, panchine, sbarre: dovrete solo utilizzarle al meglio per dire addio alla pancia di troppo e rimettervi in forma; non per scatenare il panico, ma l'estate è dietro l'angolo. In fondo che cosa c'è di meglio che fare un po' di sport all'aria aperta? Finalmente possiamo risparmiare un po' di soldini e soprattutto goderci la città in tutti i suoi spazi.

In più ci si guadagna in salute: una ricerca condotta dal Peninsula College of Medicine and Dentistry di Plymouth, pubblicata su "Environmental Science and Technology" dimostra infatti che fare sport all'aperto è molto più salutare rispetto a farlo in ambienti chiusi. Dagli studi è emerso che ridona energia e buon umore. Non solo: riduce l'ansia, la rabbia e la depressione.

"Sapevamo che fare movimento immersi nella natura fa bene - dice Jo Thompson Coon, uno degli autori della ricerca - ma ci hanno stupito gli effetti sull'ansia e la depressione. Le ricadute positive sull'umore sono massime quando lo sport è praticato all'aria aperta e in un ambiente vitale, probabilmente anche grazie agli effetti positivi della socializzazione".

"Il 75% degli europei - dice il professor Michael Depledge, coordinatore del team che ha portato avanti lo studio - vive in ambienti urbani e alla luce dei risultati ottenuti da questo studio è bene che imparino a riappropriarsi del loro rapporto con la natura, sfruttando ad esempio le zone verdi delle loro città". Un'idea, suggerisce il rapporto, è di attuare programmi come la green gym o la blue gym, ovvero interventi medici innovativi, non molto di moda in Italia, che includono esercizio all'aperto come parte integrante di trattamenti olistici per chi soffre di depressione e simili disturbi psicologici. Una specie di ginnastica a contatto con Madre Natura: vangare, zappare, rastrellare foglie secche e erba tagliata. In particolare, la Green Gym, secondo uno studio recente della Oxford Brookes University, oltre che fare bene alla salute, alla respirazione e a tutto il sistema cardiocircolatorio e muscolare, incide in modo positivo anche sullo stato mentale, allontanando, appunto, la depressione. E, concludono i ricercatori, per stare meglio basterebbe 'allenarsi' una volta a settimana."

I benefici quindi sono davvero molti. Ma veniamo al sodo (per restare in ambito muscolare): che cosa e quali esercizi gli spazi cittadini ci permettono di fare?

Iniziamo dai parchi, nel dettaglio dalle panchine. Ottime per gli addominali! Sdraiatevi in posizione supina e appoggiate perfettamente la schiena sulla superficie della panchina tenendo le mani dietro la testa. Ora sollevate le gambe e portate le ginocchia all'altezza del petto. Per iniziare fatene 3 serie da 12.

Addominali: fatti.

Restiamo nel parco e proviamo a rassodare i glutei. È facile, basta trovare un albero. Appoggiate il palmo della mano al tronco, calciate in avanti una gamba e poi tornate lentamente alla posizione iniziale. Passate poi all'altra gamba, alternandole: 3 serie da 15 e i glutei sono fatti.

Allontaniamoci dal parco, ci servono delle scale. Trovatele e provate ad immedesimarvi in Rocky che, grondando di sudore con una magnifica colonna sonora di sottofondo, scala quei 72 gradini del Philadelphia Museum of Art per prepararsi alla vittoria. Voi dovete prepararvi alla prova costume! Proviamo a tonificare le gambe con gli affondi.

Guardando la scala in direzione della salita portate avanti il piede destro di due o tre gradini: concentratevi sul movimento della gamba e noterete che i muscoli si allungano. Ora spingete verso l'alto fino a far arrivare la gamba sinistra vicino all'altra.

3 serie da 8 e anche le gambe sono fatte.

P.s le serie sono indicative. Fatele in base al vostro livello allenamento.

E ora un po' di fantasia. Noi vi abbiamo solo dato degli spunti, la città è tutta da scoprire e oseremmo dire da "usare".

Inoltre potreste allenarvi in compagnia: sono nati infatti dei veri e propri eventi di gruppo che coniugano fitness e cultura. In sostanza ci si dà appuntamento in un luogo preciso e, seguiti da un coach, si cammina, si corre e ci si tiene in forma ammirando il proprio centro cittadino, il tutto accompagnato da musica.

È nata una startup di successo, la prima ad occuparsene, e si chiama, guarda caso, proprio Street Workout.

Premiata tra le migliori startup italiane del 2017 da "The Millionaire", ha coinvolto 70 città, sia in Italia che in Europa, con più di 300 eventi. Ogni evento organizzato da loro dura circa due ore durante le quali si alterna camminata, corsa leggera e fitness. Chi partecipa indossa delle cuffie dalle quali si può sentire sia la musica,

per accompagnare la fatica, sia le indicazioni del coach da seguire.

Sport. Aria fresca. Compagnia. Musica.

Diteci la verità. Avete già le sneakers ai piedi, vero?

Bibliografia: